Descrizione del punto di immersione nell’Area Marina Protetta del Promontorio di Portofino

Sotto una piccola descrizione dell’immersione tipo in questa location, aspettiamo di raccogliere le vostre una volta fatta l’immersione con noi, i racconti più interessanti verranno inseriti nel nostro sito e condivisi sui social con altri sportivi legati alla nostra meravigliosa passione.

L’immersione inizia sulla punta estrema, qui la profondità aumenta nuotando verso il largo, poi la parete precipita con un bel salto e a questo punto la vita esplode con il coralligeno. Conviene dirigersi verso oriente, là il corallo e le gorgonie rosse (paramuricee) sono più spettacolari, alternate da aree ricoperte di spugne gialle. Tra 30 e 35 metri si apre nella parete una grotta, è lunga una decina di metri ed è ricchissima di gamberi. Fate attenzioe a non muovere con le pinne il fondo fangoso, altrimenti la visibilità si riduce a zero. La parete termina sul fondo a 40-45 metri. Fondale ricco di anfratti e spaccature che insieme a grotte e piccoli canyon conferiscono all’ambiente un aspetto davvero unico. Oltre alla presenza di gorgonie rosse, troviamo gronghi, astici ed aragoste.

Difficolatà Media

Punta Chiappa o Grotta dei Gamberi