Descrizione del punto di immersione nell’Area Marina Protetta del Promontorio di Portofino

Sotto una piccola descrizione dell’immersione tipo in questa location, aspettiamo di raccogliere le vostre una volta fatta l’immersione con noi, i racconti più interessanti verranno inseriti nel nostro sito e condivisi sui social con altri sportivi legati alla nostra meravigliosa passione.

Dalla boa di riferimento tutta la zona a ponente non riveste alcun interesse, il fondale è mediocre fino a 20 metri, dove successivamente diventa un lungo declivio dentritico. Dirigendosi invece verso Punta Vessinaro e nuotando ancora verso levante, troviamo diversi punti suggestivi. A circa 25 metri di profondità, la roccia forma belle tane dove potremo scorgere qualche grosso pesce di scoglio, come murene. scorfani, tordi e così via. Seguendo il crinale in direzione del mare aperto, sui 30 metri troveremo del corallo sulla parete e successivamente un grosso panettone roccioso, una specie di secca, con il cappello a 32-35 metri, che sul versante esterno raggiunge i 50 metri di profondità. Questo lato è tutto ammantato di gorgonie e l’ambiente, molto suggestivo, offre rifugio ad alcune aragoste. Rientrando sotto costa si esploreranno gli scogli a circa 25 metri di profondità, che normalmente ospitano le cernie, non facili da avvicinare.

Difficolatà Media

Punta Vessinaro